Bice Previtera nasce a Messina il 26 novembre 1964. È medico con varie specializzazioni e manager in ambito economico sanitario. Membro di numerose società di carattere scientifico, al suo attivo diversi libri e pubblicazioni nazionali e internazionali.

Personalità poliedrica, di formazione classica, sviluppa l’amore per la poesia dall’età di 14 anni. Ha pubblicato Inventario delle attese (1980-2010) (Cattedrale, 2012) e In filigrana (2011-2014) (Curcio, 2015).

Pagina Scientifica

La notevole esperienza nell’attività di organizzazione e coordinamento, particolarmente sotto il profilo della cultura interdisciplinare e multiprofessionale e dell’ottica di rete, con specifico riguardo alla integrazione Ospedale-Territorio, unitamente alla conoscenza fluente di diverse lingue straniere e dell’uso di tecnologie, hanno condotto alla pubblicazione di numerosi lavori e comunicazioni scientifiche sulle maggiori riviste nazionali e internazionali e dei seguenti libri:
  • L’integrazione Ospedale-Territorio nel sistema sanitario nazionale. Dalla Legge 833 del 23 dicembre 1978 a oggi
  • Salute: European vision and local action
  • L’integrazione Ospedale-Territorio: uno strumento operativo.

Pagina Letteraria

Messina rappresenta il luogo non solo di nascita – il 26 novembre 1964 – ma anche di formazione di Bice Previtera. Vi consegue gli studi classici, traendo grande beneficio dall’atmosfera culturale della famiglia d’origine e sviluppando la capacità di spaziare da un tema all’altro e di effettuare una sintesi solo dopo un’attenta analisi condotta su molteplici testi. Seguono la laurea in Medicina e Chirurgia e varie specializzazioni. Il confronto con realtà diverse, grazie a costanti viaggi all’estero a partire dal 1982, risulterà importante per la maturazione di sensibilità e astrazione negli anni successivi. Nel 2000 si trasferisce ad Ancona che, scelta come patria d’adozione, costituisce il momento della rinascita. Nel 2012 pubblica trent’anni di poesia (1980-2010) sotto il titolo “Inventario delle attese”.